Ciao, sono cresciuta in una famiglia cattolica in Alto Adige, ma già da ragazza giovane mi sono allontanata dall`ipocrisia della gente ed anche dalla Chiesa. Tante cose mi sembravano incomprensibili e tutte le mie domande sull' apparente ingiustizia di Dio mi tormentavano. Quindi ho creato la mia fede secondo la mia immagine, ho pregato ogni giorno a Dio che per me era nel cielo ma che non interveniva in alcun modo qui sulla terra. Poi quando avevo 21 anni volevo aiutare un ragazzo che aveva problemi con la droga, ma non ho capito perché Dio non ci avesse aiutato e perché con la mia fede non potevo e non riuscivo a cambiare nulla. Così partì per l' Australia con uno zaino. Per 5 mesi ho fatto l' autostop sfidando vita o morte. In questi mesi avevo realizzato che di certo cera una mano protettiva su di me, perché mi sono trovata in varie situazioni che ancora oggi se ci penso mi viene la pelle d' oca. Alcune settimane prima di tornare in Italia, un giovane ragazzo mi ha dato un passaggio e mi ha racconto la sua storia. Anche lui è stato un drogato che tramite un amico era riuscito ad andare ad una riunione cristiana dove li presentarono la Parola di Dio : pentitevi, fatevi battezzare e riceverete il dono dello Spirito Santo, con un miracolo di parlare in altre lingue, proprio come successe il giorno di pentecoste. Lui aveva fatto quel passo e mi confermava che Dio lo aveva guarito istantaneamente. Io mi rendevo conto che stava benissimo, ma non volevo credere che Dio avrebbe dato un evidenza ed una prova della Sua verità anche a me. Il giorno seguente sono andata ad una riunione cristiana col ragazzo e quel esperienza, specialmente ascoltando i doni dello Spirito Santo, come descritto anche nelle Bibbia, mi avevano fatto capire, che li veramente c' era una forza divina. Ancora per due anni dubitavo finché finalmente avevo deciso di andare a Firenze sapendo che li c'era la stessa Chiesa cristiana che predicava la verità. Volevo sapere come quella gente poteva cambiare la vita delle persone e come aiutavano altri. Anche loro mi predicavano la Parola di Dio di Atti 2:38, ma siccome ero già battezzata da neonata non mi volevo assolutamente fare battezzare un'altra volta, non ne capivo la ragione. Mi spiegavano che il battesimo simboleggia la rimessione dei peccati e l'immersione totale in acqua simboleggia la morte di Gesù e che noi iniziamo una nuova vita, ricevendo poi il dono dello Spirito Santo. Erano tante risposte chiare alle mie domande, ma nonostante non avevo fiducia in ciò che l'uomo mi diceva, ma volevo solo credere a Dio.

Mi sono recata da sola in albergo, mi inginocchiai e aprì la mia Bibbia, mai letta, poi iniziai a pregare e a chiedere a Dio la verità .. nello stesso momento mi sono accorta di parlare in un'  altra lingua. Mi sentivo incredibilmente felice, perché finalmente avevo capito cosa mi cercavano di spiegare .. avevo ricevuto lo Spirito Santo proprio come sta scritto e promesso da Dio ! Il giorno dopo mi feci battezzare con piena immersione in acqua e la mia nuova vita, con il contatto diretto con Dio aveva iniziato il 18 gennaio 1991.

Tre giorni dopo Helmuth, il mio miglior amico, al quale avevo subito raccontato tutto, era venuto a Firenze per “salvarmi” e voleva portarmi via da lì. Alla fine ha fatto anche lui questo passo e ha ricevuto anche lui lo Spirito Santo. Dio lo aveva guarito dalla dipendenza d' alcol. Dopo una settimana anche la mamma di Helmuth era guarita miracolosamente dalla cirrosi epatica (un fratello era già morto per via della stessa malattia), anche se prima non accettava assolutamente che noi avessimo cambiato fede, invece adesso siamo nelle fede. Tre settimane dopo ho vissuto io stessa una guarigione completa che riguarda la mia spina dorsale e gli effetti collaterali della scogliosi. Si, oggi sono mamma di 3 figli, che fanno parte della guarigione. I due maschi e mia figlia ormai sono adulti ed anche loro hanno seguito questa stessa, perché sono cresciuti con segni e miracoli. Quasi 30 anni che sono nel Signore, che ho quel contatto diretto con Lui e lo ringrazio di cuore che mi ha presa per la mano e mi ha fatto sentire la verità. Dio guarda il nostro cuore e ci chiama per farci i suoi figli, noi possiamo scegliere. Adesso vivo promesse, amore e protezione in Lui e lo ringrazio di cuore che ha dato Suo figlio per noi, perché possiamo vivere nella Sua grazia. Non c`è niente di più confortante e meraviglioso, Amen