Già da giovane sentivo il bisogno della spriritualità nella mia vita. A diciotto anni ho trovato un libro sulla magia che mi dava risposte ad alcune domande e mi regalava una dimensione spirituale nella mia vita. La cosa mi ha tenuto occupato dieci anni. Durante quel tempo ho studiato molti libri sulla magia, sulla parapsicologia, sulla filosofia orientale, sullo yoga, sull’astrologia e sulla divinazione, sono poi arrivato alla conclusione che tutto ciò non poteva essere usato nella vita quotidiana: era un sapere futile. Nel frattempo però quando ascoltavo a volte i versetti biblici (nella radio, tv o in qualunque posto) sentivo chiaramente le loro eccezionalità e forza. Percepivo una potenza inspiegabile. Un giorno ho incontrato un vecchio conoscente che mi ha parlato del Dio della Bibbia, dello Spirito Santo, del dono delle lingue e di quello che Dio ha fatto nel passato e di ciò che fa ancora oggi nella vita delle persone. Ho riflettuto molto sul dono di parlare in altre lingue e che quel fenomeno descritto con tanta precisione nella Bibbia non potesse provenire dall’uomo. Ho pensato di non avere nulla da perdere e di voler conoscere Dio, se Egli veramente esiste. Poco dopo ho ubbidito alla Parola esattamente come insegna la Bibbia, cioè ho chiesto di essere battezzato con piena immersione nell’acqua. Dopo tre mesi ho ricevuto lo Spirito Santo – ho cominciato a parlare una lingua nuova, avevo pregato con zelo per ricevere il dono dello Spirito Santo. Da quel momento Dio mi ha benedetto in vari modi – dalle benedizioni spirituali a quelle materiali fino ad una bellissima benedizione di avere trovato una moglie meravigliosa. Ogni giorno sento la presenza di Gesù vicino e so che Egli conosce la soluzione a tutti i miei problemi, e so che la vera grazia di Dio mi ha fatto essere parte di questa Chiesa. Amen.